Dott. Alessandro Landi
Specialista in Neurochirurgia e Chirurgia Spinale
tel +39 329 0641772- +39 3921259198

La fisioterapia è utile?

La fisioterapia è estremamente utile ma deve essere eseguita da mani esperte e deve essere indirizzata alla patologia specifica responsabile del mal di schiena. Chiaramente non tutte le fisioterapie danno gli stessi benefici. in particolare la fisioterapia più utile e che si è visto ha i maggiori effetti a livello del rachide è la posturale, eseguita principalmente con le metodiche Mezieres e Souchard. Tale trattamento ha la peculiarità di detendere le contratture muscolari e le tensioni muscolari fisiologiche e patologiche che sono alla base di attggiamenti posturali del rachide scorretti. Effetto finale è quello di ripristinare le fisiologiche curvature della colonna eliminando i sovraccarichi assiali che possono causare la degenerazione dei metameri. la ginnastica posturale deve però essere eseguita sotto controllo diretto del fisioterapista e deve avere una cadenza mono o bisettimanale, per cicli di circa 8-10 sedute. in associazione alla posturale può essere utile eseguire nuoto, preferibilmente sul dorso, poichè aiuta ad allungare i muscoli della schiena e la fa lavorare fuori carico. altri presidi fisioterapici come TENS, TEKAR, ultrasuoni, radar, laser, sono trattamenti sintomatici, ossia volti solo a eliminare o ridurre la sintomatologia, ma non ad agire sulla causa. sono comunque utili per alleviare l'infiammazione e il conseguente dolore dalla parte interessata. la Posturale e il nuoto agiscono invece sulla causa che genera il dolore. Chiaramente la fisioterapia non è la panacea di tutti i mali poichè una buona parte dei pazienti non risolve il problema e deve comunque affrontare il trattamento chirurgico. In ogni caso, in assenza di deficit neurologici documentati e obiettivabili e in presenza di un dolore controllabile, la fisioterapia rimane sempre il rpimo step di trattamento.

Alessandro Landi - docplanner.it